Roma, V.le Acquedotto Alessandrino 5
info@karawanfest.it

Karawan Febbraio 2015 – KarawanDOC | Il sorriso del cinema migrante

Festa del cinema itinerante

Una rassegna di documentari per un giro intorno al mondo, senza confini.

KarawanFest colpisce ancora e torna dal 13 al 15 febbraio con una edizione DOC. I temi del viaggio, della ricerca della propria identità, dello spaesamento e dell’accoglienza, in una selezione di opere che da Tor Pignattara alla Tunisia, passando per l’Azerbaijan, la Svizzera e il Ruanda tratteggiano uno straordinario percorso artistico e umano, senza mai perdere di vista la leggerezza della narrazione.

Che siano ricognizioni al cuore della scuola italiana e dei suoi problemi, ritratti di famiglie allargate e globalizzate, emozionanti on the road nel cuore dell’Europa alla ricerca dell’amore, queste opere sorprendono sempre per forza espressiva e vigore stilistico, e soprattutto per la capacità di ritrarre un’umanità mai rassegnata, raccogliendone sogni, battaglie e speranze.

KarawanDOC per gli eventi e le opere proposte è molto più di una rassegna: è un laboratorio culturale di condivisione e di progettazione della società che vogliamo, che vive in stretta connessione con il territorio per dare forma alle necessità e ai sogni di chi lo vive.

[hr]

PROGRAMMA

> Venerdì 13 Febbraio

ore 17.30_UNA SCUOLA ITALIANA di Giulio Cederna e Angelo Loy, Italia, 2010

La storia vera della ‘scuola-scandalo’ Carlo Pisacane, Roma, Italia: una storia di formazione e di integrazione, un documentario che si inserisce nella migliore tradizione pedagogica italiana, un viaggio di scoperte e di positive sorprese che restituisce, con stile pulito e coinvolgente, cosa realmente accade dentro una scuola che da anni è simbolo di convivenza tra varie comunità e agente importante di conoscenza reciproca.

> La visione del documentario è seguita dall’incontro con il regista Angelo Loy e con le insegnanti e i dirigenti scolastici, per un confronto aperto sul ruolo, le criticità, le aspettative della scuola pubblica oggi, nel territorio di riferimento. In collaborazione con Asinitas Onlus e Associazione AltraMente-scuola per tutti.

Intervengono: Angelo Loy (regista), Patrizia Sentinelli (Associazione AltraMente-scuola per tutti), Cecilia Bartoli (Asinitas Onlus), Annarita Marino, Prof.ssa Malvina Fiorani (Dirigente Scolastico I.C. Via Laparelli), Antonio Cucinella (Flc CGIL).

ore 21.00_L’INFEDELE di Angelo Loy, Italia, 2014

Touhami Garnaoui è stato il primo sindaco maghrebino d’Italia, in un comune della Sabina che ha premiato la sua “lista solidale”. Ma, al di là della poltrona in municipio, Touhami è soprattutto una persona che si trova in un crocevia identitario e politico particolare, a cavallo tra due continenti. Mentre il paese di adozione sembra fermo nel tempo e lotta in ciabatte contro il trasferimento della sede comunale fuori dal centro storico, il paese natale di Touhami, la Tunisia, si avvia alle prime elezioni libere dopo più di un ventennio di regime. “L’Infedele” vuole raccontare di un uomo mai scontato, enigmatico ed esemplare. Un inedito sguardo su due realtà politiche molto diverse e sui ponti che gli uomini straordinari sanno gettare tra i mondi.

> A seguire incontro con il regista e il protagonista.

[hr]

> Sabato 14 Febbraio

16.30_ HE WAS A GIANT WITH BROWN EYES, Eileen Hofer, Svizzera/Azerbaigian, 2012, 85’ |  V.O. sott. Ita

Dopo il divorzio dei suoi genitori, Sabina ha seguito sua madre che si è trasferita in Svizzera, mentre sua sorella, Narmina, è rimasta con il padre in Azerbaigian. Cinque anni più tardi, le due sorelle si ritrovano, quando Sabina decide di passare un’estate a Baku.

Il film scava con grande delicatezza nell’intimità e nei fragili equilibri di una famiglia, e in particolare di due ragazze in cerca di risposte, in quel grande viaggio che tutti siamo chiamati a compiere durante l’adolescenza.

ore 21.00_THE SPECIAL NEED di Carlo Zoratti, Italia, 2014

Enea ha trent’anni, un lavoro e una necessità speciale: fare (finalmente) l’amore. Enea ha anche due amici, Carlo e Alex, fermamente decisi ad aiutarlo a realizzare il suo sogno che, impigliato nella rete dell’autismo, richiede una manutenzione delicatissima. Basteranno un piccolo viaggio e una grande complicità tutta maschile per creare le giuste condizioni?

Documentario on the road, ma prima ancora potente indagine sentimentale, ‘The Special Need’ racconta la normalità della diversità senza mai salire in cattedra e con un tocco di poetico humour. Un documentario atipico, generoso e tenero, che affronta in maniera frontale una questione delicata e socialmente calda.

[hr]

> Domenica 15 Febbraio: the best of KarawanFest2014

17.30_ LE AVVENTURE DI ZARAFA di Rémi Bezançon, Jean-Christophe Lie

Francia/Belgio, 2012, 78’  |  Film per bambini

All’ombra di un baobab, nel cuore dell’Africa, un vecchio saggio racconta a un gruppo di bambini la storia dell’amicizia tra il piccolo Maki, 10 anni, e Zarafa, una giraffa offerta in dono dal Pascià d’Egitto al re di Francia nel 1827. La storia di un viaggio mozzafiato in mongolfiera dal deserto del Sahara a Parigi che parla al cuore e alla mente di bambini di ogni latitudine, con una leggerezza di tocco narrativo che si fa sempre più rara. Un vero gioiello.

19.30_SWEET DREAMS di Lisa e Rob Fruchtman

Ruanda / USA, 2012, 84′  |  V.O. sott. Ita

Il Ruanda ha fatto grandi passi avanti nella ripresa economica dopo il genocidio devastante del 1994, ma “le persone non sono come le strade e gli edifici, come facciamo a ricostruire un essere umano?”, dice Kiki Katese, pionieristica regista teatrale ruandese, fondatrice della prima e unica orchestra di percussioni costituita da donne di entrambi i lati del conflitto. Così, quando Kiki si avvicinò con l’idea di aprire la prima e unica gelateria del Ruanda, le donne erano incuriosite.

Il film segue questo straordinario gruppo di donne che vengono dalla devastazione per creare un futuro di speranza e opportunità per se stesse.


 

TORNA ALL’INDICE